Passa ai contenuti principali

Post

DISEGNARE CANCELLANDO

Avevo un vecchio post "Disegnare cancellando" che non trovo più. Forse è stato eliminato per errore. Ripropongo allora questa tecnica dove il protagonista è la gomma da cancellare. È una delle attività grafiche che abbiamo eseguito quest'anno con i bambini 6-12 anni al corso di disegno. Soggetto: il vaso trasparente con i fiori.
Per la preparazione del foglio abbiamo usato la matita morbida: 4B, 6B con la quale abbiamo fatto la polvere di grafite. Strofinando la polvere con una salvietta di carta si crea una superficie nera oppure grigia.
Il disegno si crea cancellando con una gomma la parte scura facendo uscire il bianco della carta. Esempio sulla sulla carta liscia.
Invece sulla carta ruvida c'è questo risultato.
Si può preparare il foglio anche senza sfumare coprendo la superficie del foglio con il tratteggio in modo da coprire tutto il foglio, creando varie effetti tra la carta ruvida o liscia (vedi la prima immagine del post).



Post recenti

I RIFLESSI

Questo week-end ci siamo divertite io e le mie figlie a disegniare sullo specchio. Praticamente è la tecnica di monotipo perché il disegno viene poi trasferito dalla superficie dello specchio al foglio di carta. 
1. Bisogna chiudere un occhio per non vedere doppio e disegnare con  il pennarello il riflesso: l'autoritratto, gli oggetti, il paesaggio. Abbiamo usato dei pennarelli grossi a base d'acqua.
2. Poi si posa un foglio sottile sullo specchio e si passa con la spugna umida (non troppo). Si intravedere il disegno. 3. Si toglie il foglio. La stampa è pronta.
Prove di autoritratto all'aperto.


Altri ritratti. Quanto abbiamo riso con questi ritratti buffi! 

Noi per i ritratti abbiamo usato il pennarello nero ma si può sempre sperimentare con i colori e materiali diversi. Fonte disegno sotto.

FOGLIE ROSSE E FOGLIE GIALLE...

Foglie rosse e foglie gialle
sono tutte disseccate,
si staccano dai rami intirizziti
e si posan sul terreno,
lasciando un soffice
tappeto profumato.
 Enza Lepore 
Abbiamo dipinto all'aperto con acquerelli le foglie, i fiori ed' erba ancora verde. Per le venature delle foglie abbiamo utilizzato il pastello a cera giallo o ocra.  Dipingendo sopra con acquerelli abbiamo ottenuto l'effetto a riserva. In seguito, a colore asciutto, abbiamo aggiunto qualche particolare al fine di completare il disegno (per esempio: macchioline più scure) . In alcuni disegni è visibile il segno della matita marcato. Si parla quindi di una tecnica mista. Alcune foglie presentano un sistema di venature molto complesso. Alcune foglie, nelle rappresentazioni, appaiono in volo. Altre vengono rappresentate come foglie già cadute, trasmettono il ricordo di un bosco.
I fiorellini galli e viola, sono piccoli, ma resistenti al primo freddo d'autunno.
Ci sono tutti i colori del autunno. Il giallo, il verde, il r…

LE TECNICHE DEI PASTELLI A OLIO

Natura morta autunnale è ricca di frutta di stagione e ispira di essere creativi. Eseguita dai bambini utilizzando la tecnica dei pastelli a olio su carta colorata,
è un materiale che da tante possibilità come dimostrano i lavori. I pastelli ad olio hanno colori forti e vivaci. Hanno la consistenza oleosa, sono molto morbidi. La traccia che lasciano è larga e corposa. Mostrando ai bambini varie tecniche gli si danno delle possibilità di scegliere in seguito come usarli.
Uso grafico. Come matite colorate (il tratto con la punta del pastello).
Velatura uniforme (il frutto a sinistra). Si fa trascinando la parte laterale del pastello sul foglio.
Linee e puntini leggeri tracciati con la punta.
Molte linee sovrapposte di colori diversi (mela al centro).
Effetti pittorici.
Uso pittorico (pastoso) dà effetti molto brillanti di colori. I bambini spesso applicano il colore con le dita spalmando i piccoli pezzettini sul foglio.
Segni forti e corposi ma senza mescolare i colori tra loro (mela …

ANGELO DI CARTA

Il tema natalizio continua l'Angelo di carta. Mia figlia ha fatto questo angelo colorato con le matite  (foto sotto) usando il compasso e righello. Dal momento che anche sua sorella voleva crearne uno simile l'abbiamo ricreato ricalcando quello già realizzato sulla carta per acquerello.

LA CASETTA BIANCA AI CONFINI DELL'AUTUNNO

Le preparazioni natalizie sono in corso. Una casetta porta candela bianca tutta innevata crea la giusta atmosfera nei giorni di festa. L'abbiamo creata insieme io e mia figlia utilizzando la pasta per modellare "Fimo Basic Air" e "Fimo Natural Air". Queste sono "argille" prevalentemente naturali che si asciugano all'aria. Dato che è la prima volta che facciamo la casetta di argilla, questa presenta ha tanti difetti. Nonostante ciò mi piace il suo aspetto rustico con tutte le imperfezioni.
Tra questi due tipi di pasta (basic e natural) molto simili mi è piaciuto di più "Fimo Natural Air" per il suo aspetto grezzo, se si può dire, (mura della casetta) rispetto al "Fimo Basic Air" (tetto) dal finish più liscio.
Come ho già detto abbiamo lavorato insieme: la bambina stendeva l'argilla con il mattarello, io tagliavo i pezzi e li compattavo . La bambina naturalmente non poteva fermarsi soltanto a stendere e ha fatto tante altre …

TAVOLO LUMINOSO FAI DA TE PER DISEGNARE CON LA SABBIA

Un tavolo luminoso semplicissimo da fare in pochi minuti con la ghirlanda di luci colorate che crea atmosfera natalizia. Quanto divertimento per bambini mentre disegnano e giocano con la sabbia.
Servono due scatole di plastica trasparente della stessa misura, ghirlanda elettrica a luci colorate, sabbia o farina gialla.

FOGLIE, ERBE, RAMI... LA TECNICA DEL FOTOGRAMMA

Ultimamente va molto come gioco educativo/artistico "la stampa con il sole": Sunprint.  è una tecnica fotografica antica: cianotipia. Il kit per sperimentare questa tecnica si può trovare su ebay e amazon.  Io siccome avevo avanzi della carta fotografica e acidi per fotografia analogica ho organizzato per una sera la camera oscura attrezzando il bagno di casa mia per mostrare alle bambine la tecnica di fotogramma. Con questa tecnica si fanno le fotografie senza uso della macchina fotografica, senza pellicola e ingranditore.


Sul foglio della carta fotografica si creano delle composizioni poi si accende la luce per uno o due secondi dopo di che si procede come nella fotografia analogica (sviluppo, bagno d'arresto, fissaggio, lavaggio nel'acqua corrente).